Centrostudibaresi.it

Bari

Fulvia Miani Perotti (Voluntas)

Cenni biografici
Donna Fulvia nacque a Polignano il 25 febbraio 1844.
Figlia dell’avv. Nicola Miani (fu Domenicangelo e Fulvia Brescia) e di Ruffina Volpe (unica erede di Michele La Greca). Muore a 87 anni, nel 1931, a pochi giorni di distanza della traslazione della salma del figlio Armando, il cantore di Bari, da Cassano a Bari.
Frequentando il Collegio degli Angelici di Firenze conobbe e, quindi, sposò, nel 1864, Gaetano Camillo Perotti.
Dama di carità, crocerossina, donna di spiccata sensibilità e progressista, cercò in tutti i modi di emancipare il ruolo femminile nella società dell’epoca. Creò una Scuola Professionale di taglio e cucito per le figlie dei marinai.
Del suo “Sul colle incantato” (Noci, Cressati, 1908), Carlo Villani, in Scrittori ed Artisti Pugliesi (Napoli, Morano, 1920), dice: “(…) prezioso volume che è quasi una cantica – senza essere in metro – alla massa gibbosa del sub-appennino pugliese in quel di Fasano, pagina luminosa che rivela pure, – come disse Aurelio Costanzo di Vincenzo Giordano-Zocchi – essere, l’autrice di coloro che senza scrivere versi, sentono ed esprimono la bella e vera poesia, di coloro che sanno afferrarti il cuore e farne quel che vogliono”.
Fu recensita anche in Stelle femminili (Napoli, Albrighi, Segati e C., Napoli, 1916).
Le 6 novelle scelte per il libro sono: Su e giù per Bari vecchio – Le Feste di San Nicola – Apeneste (san Vito di Polignano) – Maremma Pugliese (Torrespaccata) – Sul colle incantato (Selva di Fasano) – Su pei colli (Cassano).

Copertina 2

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Altri siti utili

Cerca nel sito